aggiornamento n. 1454
del 16/02/2009 12:16
Testata giornalistica dell'Università degli Studi di Palermo. Direttore: Roberto Lagalla
Direttore responsabile: Natale Conti - Tutor interni: Salvo Gemmellaro e Carmen Vella
Quotidiano telematico della Scuola di Giornalismo "Mario Francese" - Email: ateneonline@unipa.it
Redazione: Tel./Fax: 091/6526513 - Direttore: Tel. 091/6528458

Registrazione Tribunale di Palermo n. 10 del 1/6/2001
quadratino quadratino ATENEONLINE
quadratino Ateneo
quadratino Giornalisti
cuneo
Le intercettazioni nell'ambito dell'operazione "Gotha"
Bonura chiama in causa Cuffaro
"Ci siamo incontrati diverse volte"


"Con Cuffaro ci siamo incontrati, siamo stati vicini, lui è venuto diverse volte a trovarmi. Non é che ci fu una volta sola. Ci riunivamo là dentro da me, me lo accompagnava un altro e mi diceva: non ti preoccupare".

Le parole sono del boss di Uditore, quartiere di Palermo, Francesco Bonura, così come intercettate dagli investigatori. In questo colloquio, registrato il 23 giugno 2005, il boss, parla con Rosario Marchese, già condannato per concorso esterno, di una questione che riguarda l'istituto zooprofilattico, fa riferimento alla necessità di discuterne con Cuffaro. Nella conversazione, avvenuta nei locali dell'immobiliare Raffaello, i due, parlando della vicenda giudiziaria di Cuffaro, si stupiscono che il governatore non abbia subito provvedimenti restrittivi della libertà personale. Dice Marchese, riferendosi a Cuffaro: "anzi, che è ancora fuori, perché si vede che i discorsi devono andare in questo modo". E Bonura conclude: "lui può stare fuori, se fossi io..."

Nello stesso colloquio Bonura ricorda gli incontri avuti con Cuffaro e rivela che il governatore gli avrebbe detto: "Non ti preoccupare". Parlando con Marchese il boss riferisce quello che avrebbe risposto a Cuffaro: "Io appena mi sistemo queste cose me ne vado". A sua volta il governatore avrebbe replicato, sempre secondo quanto afferma Bonura: "Perché te ne devi andare? ora che le cose si stanno sistemando..." In seguito, scrivono gli investigatori, "quegli incontri si sono interrotti a causa delle vicende giudiziarie che hanno visto Cuffaro indagato dalla procura della Repubblica".

red (20 feb 2007, 18:43)
Ateneonline - viale delle Scienze - Ed. 15 - 90128 Palermo - mail: ateneonline@unipa.it - Redazione: Tel./Fax: 091/6526513 - Direttore: Tel. 091/6528458